Cantiere Internazionale


Nato nel 2003 e 2004 con il titolo di “Amiata Summer Theatre Academy”, sotto la guida del regista e pedagogo russo Jurij Alschitz, è proseguito come momento di incontro laboratoriale e formativo tra compagnie teatrali italiane ed europee, legato soprattutto al festival estivo Toscana delle Culture.

È dedicato sia a giovani artisti che ad artisti professionisti, ed aperto a diversi linguaggi artistici: è una palestra di creazione di materiali sperimentali, e sollecita incontri e pratiche di lavoro che vadano al di là della consueta routine produttiva.

Nel 2005, insieme a giovani attori della Città del Teatro di Cascina e al drammaturgo Federico Bertozzi, è stato realizzato lo spettacolo Favola della donna avvelenata, replicato in sei paesi dell’Amiata all’interno del Festival Toscana delle Culture.

Nel 2006 si è creato, con la rassegna “L’odore dell’India”, un contesto tematico sul teatro, le danze e la musica indiana, intorno alla creazione dello spettacolo La Regina dei banditi.

Nel 2007, attraverso una sinergia col Progetto Europeo IRIDE, sono stati creati lo spettacolo I giganti della montagna e il film in video 18 autoritratti rurali, che insieme ad altri risultati del gruppo di lavoro di “Area Maremma – Bottega creativa di Teatro, Musica, Cinema e Arti Visive”, sono confluiti negli eventi finali (vedi “Progetti”).

Nel 2008 è previsto il progetto Le stanze di Barbablù, un lavoro di creazione di “prototipi” che coinvolga artisti di teatro, danza, musica e cinema (vedi “Progetti”).

Akademia Ruchu, 2010